Auto usata, come rimuovere piccoli graffi e screpolature

auto lucidaturaDare nuova vita all’auto usata

Una buon lucidatura della carrozzeria

Hai scelto un’auto usata, ma la lucidatura e la ceratura a cui hai sottoposto il tuo nuovo mezzo non ha prodotto la finitura liscia che vorresti vedere sul tuo veicolo? Il sito web www.omarforlini.com ci suggerisce alcuni rimedi che potrebbero fare al caso tuo, a cominciare dall’uso di un semplice liquido antigraffio, che potrebbe fare miracoli per poter nascondere i graffi più piccoli.

Ad ogni modo, inizia con il notare che non tutti i graffi sull’auto sono gli stessi, e che alcuni segni possono essere dovuti allo sfregamento contro un paraurti di un’auto o di un carrello della spesa, mentre altri materiali potrebbero essere più morbidi, lasciando una parte di essi sulla parte superiore della vernice dell’auto.

Spray per la pulizia della carrozzeria

Se questo è il caso, sappi che l’uso di uno spray per rimuovere catrame, insetti e adesivi potrà permetterti di avere una vernice nuovamente intatta. Assicurati di utilizzare un prodotto specifico per i segni sulla vernice, in quanto l’acetone o altri tipi di solventi potrebbero danneggiare la vernice. Se il segno è ancora presente dopo l’uso del detergente spray, prova ad utilizzare un composto morbido, ma senza esagerare. È a volte necessario utilizzare un composto lucidante per rimuovere i graffi fini lasciati dallo sfregamento, e puoi quindi finire il lavoro sigillando la superficie con una buona cera per auto.

I graffi di media profondità che si possono sentire con le unghie richiedono invece un metodo di riparazione più aggressivo rispetto al semplice utilizzo di composti per lucidatura e sfregamento, richiedendo di sovente un ritocco della vernice e una cura professionale.

Kit rimozione graffi

Ad ogni modo, per i graffi di media profondità, puoi cercare di utilizzare un kit di rimozione dei graffi dalla carrozzeria auto. Il sistema è abbastanza facile da usare e richiede tre passaggi separati e una comune fresa per uso domestico. Come per il composto abrasivo di cui sopra, cerca di limitarti nel suo utilizzo: la tua idea dovrà essere quella di togliere uno strato molto sottile del trasparente sulla vernice, ma lasciare comunque sufficiente materiale per proteggere la vernice stessa. E avrai anche bisogno di proteggere la finitura con una buona cera o una lucidatura sintetica che riporti l’originaria lucentezza.

Se la lucidatura, la lucidatura o l’uso di un composto abrasivo non elimina i graffi, potrebbe funzionare un approccio più intensivo, specialmente se i graffi non penetrano nella mano di colore. Valuta la profondità del graffio facendo scorrere l’unghia sopra di esso: se senti il graffio ma l’unghia non si “blocca”, allora probabilmente puoi riparare il danno. Dopo aver lavato la zona danneggiata con acqua e sapone, spruzza dell’acqua sia sulla finitura che sul cuscinetto abrasivo. Anche se un tampone di grana 3.000 potrebbe sembrare apparentemente morbido, strofina delicatamente solo sul graffio fino a quando non appare un po’ di schiuma. Dopo circa 10 secondi di sfregamento, asciuga il tutto con un panno di carta bagnato per vedere se il graffio è scomparso. Non esagerare, poiché il trasparente non è molto spesso!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi