Bank of America, buon livello degli utili netti

grafico tradingBank of America, come gli altri istituti finanziari statunitensi, si è resa protagonista di una buona stagione delle trimestrali diffondendo dei risultati che nella maggior parte delle voci sono risultati essere superiori alle attese degli analisti. In particolar modo, Bank of America ha annunciato di aver registrato un utile pari a 4,86 miliardi di dollari, e dunque in crescita del 40 per cento anno su anno, grazie soprattutto all’aumento dei tassi di interesse: l’istituto risulta il più correlato a questi ultimi, fra i grandi gruppi statunitensi.

Più nel dettaglio, è emerso che l’utile per azione è stato pari a 41 centesimi di dollaro rispetto ai 35 centesimi di dollaro stimati dagli analisti. Le attese vertevano invece per un EPS di 35 centesimi di dollaro per azione. Tra le altre voci di conto economico riclassificato, notiamo come il margine di interesse netto sia salito oltre le attese a 11,06 miliardi di dollari, in aumento del 7 per cento rispetto al quarto trimestre del 2016 e i ricavi sono saliti del 7 per cento a 22,25 miliardi di dollari.

Ulteriormente, la società ha comunicato un calo del 16 per cento a 835 milioni di dollari per quanto concerne gli accantonamenti di perdite su crediti. Sulle masse, sono in crescita sia i prestiti che i depositi della divisione consumer banking, mentre il fatturato delle attività di trading supera ogni attesa raggiungendo i 4,029 miliardi di dollari, in aumento del 22,5 per cento.

Per quanto concerne la view, il management si è impegnato a contrarre fortemente le spese, che dovrebbero scendere a 13,25 miliardi di dollari a trimestre.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *