Cosa è possibile correggere con la chirurgia estetica del viso?

chirurgia estetica visoQuali inestetismi è oggi possibile correggere con la chirurgia estetica del viso? L’elenco delle opportunità che è oggi in grado di garantire la chirurgia estetica è davvero immenso per quanto riguarda il volto, non solo limitatamente alla chirurgia tradizionale: anche con dei trattamenti semplici, indolori e minimamente invasivi è infatti possibile garantirsi dei risultati davvero eccellenti.

Se si parla di chirurgia estetica del viso, non si può non pensare immediatamente ai numerosi interventi realizzati tramite laser.

Il laser è uno strumento che, negli ultimi periodi, si è ritagliato degli spazi davvero importanti nel mondo della medicina estetica: grazie a dei progressi specifici si è riuscito a trasformare la straordinaria potenza del laser in un trattamento mirato e molto efficace nel contrasto a numerosissimi inestetismi.

Il laser, per quel che riguarda l’estetica del viso, è impiegato ad esempio per eliminare delle macchie cutanee o delle cicatrici, oppure anche per dei trattamenti anti-age, dunque per l’eliminazione di pieghe cutanee dovute all’invecchiamento.

Le tecnologie laser sono molto impiegate, con ottimi risultati, anche per quanto riguarda l’epilazione, di conseguenza l’utilizzo del laser sul viso può essere ideale anche per eliminare indesiderati peli superflui.

Tra gli interventi di chirurgia estetica tradizionali riguardanti il viso si possono ricordare certamente la rinoplastica, ovvero l’intervento finalizzato a modificare la forma del naso, la blefaroplastica, che ha come fine l’eliminazione delle borse sotto gli occhi, l’otoplastica, intervento realizzato per correggere la forma delle orecchie, e molti altri ancora.

Tra questi, la rinoplastica è sicuramente l’intervento più diffuso e più richiesto, anche in considerazione del fatto che non si tratta di un intervento tipico di una determinata età: attraverso questa operazione chirurgica, infatti, si possono correggere moltissimi difetti estetici del naso (naso adunco, setto nasale deviato, naso eccessivamente voluminoso…) ed allo stesso tempo questo intervento può risolvere in modo ottimale eventuali problemi respiratori.

Nella chirurgia estetica del viso rientrano inoltre i lifting, interventi finalizzati a rendere più distesa e più levigata la pelle del volto.

Oltre ai lifting di tipo tradizionale, oggi sono disponibili degli interventi di lifting minimamente invasivi i quali possono, con diverse sedute, rendere la pelle del viso più tonica rimodellandone i contorni.

Il cosiddetto “lifting non chirurgico” prevede che vengano inserite sotto la cute, attraverso piccolissime incisioni realizzate tramite aghi, delle apposite cannule.

In alcuni casi, è proprio per mezzo delle cannule che vengono inserite, a livello sottocutaneo, delle sostanze preziose per il ringiovanimento cutaneo, come ad esempio l’acido ialuronico, in altre occasioni invece vengono iniettati in un modo analogo degli appositi fili sottocutanei.

Questi fili sottocutanei riescono a migliorare la tonicità della pelle del volto non attraverso il loro effetto tirante, ma stimolando appunto, in modo del tutto naturale, la produzione di collagene e di altre sostanze utili per migliorare la compattezza della pelle.

Insomma, sono davvero innumerevoli gli interventi di medicina estetica che possono essere attuati per migliorare l’aspetto del volto, e le odierne tecniche a disposizione riescono a garantire degli ottimi risultati per tantissimi diversi tipi di esigenze.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi