Germania, vendite al dettaglio in calo

webGli scorsi giorni sono stati piuttosto intensi sul fronte del calendario macro economico della Germania, la principale economia dell’eurozona. In particolar modo, sono state pubblicate le ultime statistiche relative all’andamento delle vendite al dettaglio, che nel mese di novembre sono diminuite dell’1,8 per cento mese su mese, oltre le attese da parte degli analisti, che erano invece pari a – 0,9 per cento su base mensile. Nonostante la contrazione, le vendite restano in rotta per un aumento di 0,3 per cento su trimestre a fine anno grazie alla forte entrata nel trimestre (+2,5 per cento mese su mese a ottobre) dopo il +0,2 per cento trimestrale dei mesi estivi.

In tale dato, può essere utile compiere un breve cenno settoriale alle vendite di auto, che sono calate sia a ottobre che a novembre e sono in rotta per una contrazione di 0,1 per cento trimestrale a fine 2016.

Tra gli altri dati macro usciti in Germania negli ultimi giorni, rapido richiamo a quelli sugli ordini all’industria, che sono calati del 2,5 per cento mese su mese a novembre dopo l’aumento del 5,0 per cento su base mensile, con un dato in linea con le previsioni. Hanno corretto sia gli ordinativi domestici (- 2,8 per cento su base mensile) che dall’estero (-2,3 per cento su base mensile) ed in particolare gli ordini dal resto della zona euro (- 2,7 per cento su base mensile m/m) mentre la domanda da altri paesi è calata del 2,0 per cento su base mensile. Tengono gli ordini di beni intermedi + 0,5 per cento mese su mese e di consumo + 1,5 per cento mese su mese, gli ordini di beni capitali, invece, sono calati del 4,8 per cento mese su mese ma si tratta di una correzione fisiologica dopo il +7,3 per cento su base mensile di ottobre.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *