Giro d’Italia: i dati e gli aneddoti più curiosi

 
giro d'italiaIstituito nel 1909, il Giro d’Italia è uno degli eventi che più attraggono l’intera penisola. Come molti di noi già sapranno il Giro d’Italia consiste in una corsa a tappe maschile che, neanche a dirlo, trova nel ciclismo su strada la sua idea fondante. Il luogo di partenza varia di edizione in edizione, mentre l’arrivo è generalmente indicato nella città di Milano dove peraltro ha sede La Gazzetta dello Sport che è l’organizzatore storico di questo evento.

Proprio in forza del fatto che il Giro d’Italia va avanti da molti anni a questa parte, è facile immaginare come al suo seguito ci siano numeri e aneddoti che di fatto ne rafforzano il grado di attrazione. A titolo d’esempio basti pensare che il giro più lungo ha avuto luogo nel 1954, con un percorso protrattosi fino a 4.337 km; mentre il più corto lo ritroviamo proprio nella prima edizione del Giro d’Italia: siamo nel 1909 quando il percorso più breve di sempre conta “solo” 2.245 km di traiettoria.

Anche per quanto riguarda i suoi partecipanti siamo in grado di snocciolare qualche dato davvero curioso. A tal proposito ricordiamo che il vincitore più giovane di sempre lo si ritrova nell’italiano Fausto Coppi, che nel 1940 conquistò il titolo di primo arrivato all’età di 20 anni 8 mesi e 25 giorni. Di contro, il vincitore più anziano ha alzato la coppa nel 1955: si tratta di Fiorenzo Magni che vinse l’ambito premio all’età di 34 anni e 180 giorni.

E se proprio di dati vogliamo parlare, potremmo forse non trattare la classifica di vittorie per nazione? Certo che no dato che è proprio l’Italia la nazione che può vantare il più alto numero di premi conquistati col Giro d’Italia: al Belpaese sono state attribuite ben 68 vittorie. Segue il Belgio con 7 coppe, la Francia con 6, la Spagna e la Russia con 3, il Lussemburgo con 2 e, a chiudere la lista con una sola vittoria portata in casa, troviamo la Svezia, gli Stati Uniti, l’Irlanda, il Canada e la Colombia.

Tra l’altro, proprio la Colombia è entrata a far parte della classifica giusto quest’anno grazie a Nairo Quintana: il ciclista ventiquattrenne di origine colombiana ha conquistato il titolo di vincitore dell’edizione 2014 del Giro d’Italia.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *