I filtri a tasche nelle Unità di Trattamento Aria

filtro ariaI filtri per l’aria sono elementi fondamentali per il trattamento di aria contaminata, con residui di solventi chimici, sporca o anche, semplicemente, in Unità di Trattamento Aria, ossia in macchinari che consentono di purificare, riscaldare o raffreddare ampie quantità di aria, utilizzati nell’industria o anche in edilizia.

Che tipo di filtri

I filtri a tasche per UTA sono tra i più diffusi, perché la loro struttura permette di far passare attraverso di essi ampie quantità di aria in tempi abbastanza brevi. Un filtro a tasche è costituito da un telaio, in PVC o in lamiera, che contiene alcuni sacchetti, o tasche, di materiale filtrante. Il passaggio dell’aria attraverso il filtro, che in genere è in microfibra, può avvenire moltissime volte, senza che la capacità di filtraggio sia compromessa dall’accumulo degli inquinanti. Questi filtri sono spesso presenti anche nelle cappe delle cucine industriali, nei centro di trattamento aria delle grandi industrie e nei sistemi di condizionamento dell’aria. Esistono diverse tipologie di filtri a tasche, una delle differenze fondamentali è l’efficienza di filtrazione; il materiale che compone le tasche è in genere microfibra di vetro, che permette di separare dall’aria i contaminanti solidi, come ad esempio polveri o pollini.

Come funziona una UTA

Le Unità di trattamento dell’aria permettono di modificare alcuni parametri di qualità dell’aria; infatti i filtri e le altre strutture che compongono l’unità consentono di prelevare le polveri e l’umidità presenti nell’aria, ma anche di riscaldarla o di raffreddarla. A grandi linee si potrebbero assimilare a dei grandi condizionatori. All’interno dell’Unità di trattamento dell’aria sono presenti dei ventilatori, che permettono di prelevare l’aria dall’esterno e di canalizzarla all’interno di un edificio. Chiaramente nei diversi periodi dell’anno l’UTA viene utilizzata in modi differenti; in inverno infatti in genere dopo ave privato l’aria del pulviscolo presente e dell’umidità in eccesso la si riscalda, in estate invece la si rinfresca. La presenza di queste unità in alcune strutture, abitative o industriali, permette di migliorare ampiamente le condizioni dell’aria presente al loro interno, favorendo il lavoro e la vita quotidiana di chi ci vive.

La sostituzione dei filtri

I filtri a tasche sono di materiale rigido o floscio, in ogni caso si tratta di una microfibra che ferma le polveri; nel corso del tempo tali polveri tendono ad accumularsi, rendendo meno efficiente l’opera di tutto il filtro, e anche della UTA. Per questo motivo periodicamente i filtri devono essere puliti, o addirittura sostituiti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *