Intesa Sanpaolo prepara un bond Tier2 da 750 milioni

Intesa Sanpaolo sta preparando il lancio di un’emissione obbligazionaria subordinata Tier 2 da 750 milioni di euro massimi, che sarà “destinata a investitori qualificati e high-net-worth individuals sul mercato domestico”.

Ad annunciare la novità è stato lo stesso istituto di credito qualche giorno fa, attraverso una nota diffusa agli stakeholders e al pubblico di potenziali investitori. Nel comunicato, è stato precisato come il bond in questione sarà contraddistinto da un tasso di interesse variabile, con una durata di sette anni e con un rimborso in unica soluzione alla scadenza.

La cedola, informa ancora la banca nel suo comunicato, risulta essere pari all’Euribor trimestrale maggiorato di 190 punti base, mentre il prezzo di offerta è del 100 per cento. La data di regolamento sarà pari al 26 settembre 2017, con un taglio minimo di 100mila euro, mentre il titolo sarà negoziato su EuroTlx e sarà collocato da Intesa Sanpaolo Private Banking e Fideuram.

Il titolo in questione rappresenta la terza emissione di bond subordinati da parte del gruppo Intesa Sanpaolo nel corso dell’attuale 2017. Il precedente più recente era relativo all’emissione del mese di maggio, quando era stato emesso un bond perpetuo del tipo additional Tier 1 da 750 milioni di euro, che raccolse una domanda per 4 miliardi di euro. Il primo dell’anno fu invece il collocamento risalente al mese di gennaio per 1,25 miliardi di euro. Ricordiamo che – come sottolineato dal quotidiano economico finanziario Il Sole 24 Ore – Intesa Sanpaolo ha come obiettivo quello di collocare obbligazioni At1 per 4 miliardi di euro nel corso di quest’anno, e che Intesa Sanpaolo vanta un rating Baa1 da Moody’s, un rating BBB- da Standard & Poo’rs, un rating BBB da Fitch e infine un rating BBB (high) dall’agenzia di rating europea Dbrs.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *