Le Terme Toscane degli antichi Etruschi

terme saturniaIn Toscana per secoli sono vissuti gli Etruschi, un popolo che per lungo tempo ha convissuto con i Romani. Entrambe le popolazioni hanno per anni sfruttato le numerose fonti termali che si trovano in Toscana, una delle regioni italiane più ricche di acque sorgive.

Quali terme

Sono numerosissime le Terme oggi presenti in Toscana, solo alcune erano già conosciute dagli Etruschi e sono state sfruttate moltissimo anche dai Romani. Tra le più famose ci sono sicuramente le Terme Toscane del Calidario, poste nei pressi di Venturina, nel cuore della Maremma. Ancora oggi, a 400 metri dal Calidario è possibile notare una piccola torre, detta di Caldana. Dalle testimonianze scritte e dai ritrovamenti sembra che si tratti di un Mausoleo di epoca Romana, che testimonia la presenza di questa popolazione nella zona, già nell’antichità. Le acque di queste sorgenti provengono dagli strati profondi della crosta terrestre, da cui risalgono portando con sé un’ampia quantità di Sali minerali benefici per la salute. L’acqua del Calidario, come suggerisce il nome, è calda: sgorga ad una temperatura di 36°C, che mantiene per tutto l’anno.

Saturnia

Saturni è un’antica cittadina fondata in epoca romana, denominata così in nome del dio Saturno. Nei pressi della cittadina sgorgano delle fonti sulfuree di acque calde, chiamate appunto terme di Saturnia. Le acque erano sfruttate fin dai tempi degli etruschi, e oggi sono utilizzate da un’ampia quantità di persone, anche grazie al fatto che la sorgente crea un ampio torrente, che si sviluppa tra le colline e le valli. Dalle Terme di Saturnia si prelevano anche dei fanghi particolarmente ricchi di Sali minerali, che possono essere utilizzati per la salute e la bellezza della pelle. Anche queste Terme si trovano nel cuore della Maremma, vicino ad alcune tra le più belle mete imperdibili in Toscana.

Le antiche Terme di Sasso Pisano

Per chi ama l’archeologia in Toscana sono stati ritrovati anche degli antichi edifici di epoca etrusca, che testimoniano l’utilizzo delle acqua curative da parte di questa popolazione. Presso Sasso Pisano infatti sono ancora ben visibili le ampie vasche utilizzate per i bagni termali, così come gli edifici dove trovavano riparo gli abitanti della zona e glia avventori. Sembra infatti che già al tempo i viaggiatori si fermassero qui per godere delle acque originate dalla fonte ricca di Sali minerali. Gli scavi effettuati nella zona hanno permesso di rivenire numerose suppellettili di epoca etrusca, comprese monete, ceramiche e piccole statue.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi