Massaggio olistico cos’è e dove farlo

massaggioIl massaggio è il rimedio più antico ed immediato per alleviare il dolore.

La parola “olistico” significa che prende la persona nella sua interezza. Il corpo ci parla anche in modi non verbali, con sintomi o dolori.

Un bravo massaggiatore deve aver frequentato un corso per massaggiatore olistico dove impara ad ascoltare ciò che il corpo fisico comunica, osservando il colorito della pelle, il rilassamento e le contratture, le posizioni assunte durante il massaggio dal corpo, dalle mani, dai piedi ed i movimenti del volto, il respiro. Chi pratica questo tipo di massaggio si immerge in antiche tradizioni e ambiti particolari e naturali come: l’aromaterapia, la cromoterapia o la cristalloterapia.

Il massaggio olistico agisce anche sui meridiani energetici, combinando diverse tecniche di massaggio e integrando terapie naturali con la finalità di ripristinare il naturale equilibrio energetico.

Quasi sempre le manipolazioni non sono invasive ed hanno la funzione di placare la mente e di ridurre lo stress. Ecco che si può facilmente comprendere che l’operatore deve avere una sensibilità innata e la capacità di rilevare eventuali stress emotivi per andare a sciogliere le tensioni muscolari. Dovrà capire le esigenze specifiche della persona, non solo attraverso il contatto fisico, ma anche comprendendo le energie che si muovono, la comunicazione tra mente e corpo, affinché eventuali blocchi energetici e muscolari si sciolgano.

La risoluzione dei dolori vengono superati con degli stimoli tattili sul corpo e tenendo conto dell’unicità dell’individuo come insieme di emozioni, razionalità e sentimenti. Solo così si riuscirà a raggiungere il “nocciolo del problema” e a risvegliare l’energia che innesca un naturale processo di guarigione.

In un corso per massaggiatore olistico – ma lo stesso vale per tutti i corsi professionali, come quello per diventare massaggiatore sportivo – si imparano le varie tecniche di massaggio, l’anatomia umana, come intervenire e cosa succede al corpo durante la manipolazione. Va ricordato che questo tipo di programma di apprendimento non dà titoli: il massaggiatore non è un medico, né un fisioterapista, dunque è bene evitare di lavorare su soggetti con gravi problemi fisici.

Se la persona lo desidera e se il tutto avverrà in modo naturale si potrà assistere a sblocchi repentini di energia che si mostrerà con pianti improvvisi o voglia di sfogare raccontando cose anche molto personali. In questo caso l’operatore dovrà avere cura anche dell’aspetto emotivo che si è snodato con le manipolazioni.

Spesso questo tipo di massaggio va benissimo contro lo stress e tutte le piccole problematiche che esso scatena, riesce a riequilibrare alcune situazioni risultate da un’errata “vita quotidiana” che spesso ci costringe in situazioni dove il nostro corpo entra in sofferenza. Esempi sono: la postura sbagliata in ufficio o nella scrivania, oppure l’indurimento del carattere dovuto a difficili relazioni interpersonali o a dure “sfide” della vita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi