SEO e Web Marketing, le sfide del 2016

seo lenteChi opera nel campo della consulenza SEO e del Web Marketing sa bene che tenersi costantemente aggiornati è praticamente un obbligo. Google, che di fatto la fa da padrone nell’ambito della search, è impegnato nel continuo miglioramento dei suoi algoritmi e, per questo motivo, è importante tenere d’occhio le ultime novità per comportarsi di conseguenza e, in un certo senso, cavalcare l’onda!

Al di là degli ultimi aggiornamenti – Penguin e Panda in primis – sono in atto importanti cambiamenti che mirano a rendere la ricerca da parte dell’utente sempre più facile e immediata, fornendo risposte il più possibili esatte e autorevoli. In fondo, è proprio questo l’obiettivo di un consulente SEO: ottimizzare il sito del cliente in maniera tale da renderlo autorevole e popolare, in grado di fornire i risultati e le risposte attese all’utente.

Vediamo, dunque, brevemente quali sono le sfide dei prossimi mesi e quali strategie SEO possano essere messe in atto per offrire un servizio sempre migliore e accurato, dal punto di vista dell’utente prima che del motore di ricerca.

  1. La “crisi” dei risultati organici: Google mira sempre più a offrire risposte immediate e puntuali senza dover necessariamente cliccare su uno dei risultati della SERP. Grazie a funzionalità come il Knowledge Graph e l’Instant Answer molte query di tipo informazionale ottengono risposta istantanea da parte dello stesso motore di ricerca. Ciò non accade, naturalmente, con query di tipo navigazionale o transazionale.

  2. E-commerce e mobile: il mobile ha letteralmente “schiacciato” il traffico desktop nel corso degli ultimi mesi. Emblematico è però il caso degli e-commerce: secondo le ultime statistiche, gli utenti preferiscono, infatti, concludere l’acquisto da desktop piuttosto che da mobile. Sarà importante quindi ottimizzare al meglio gli e-commerce in maniera tale che possano essere percepiti come sicuri e affidabili anche da mobile, per quanto riguarda naturalmente i tempi di caricamento ma non solo.

  3. Realtà virtuale: dal lancio dell’Oculus Rift tutto è cambiato. Inevitabilmente ci saranno nuove importanti prospettive anche dal punto di vista dei motori di ricerca che dovranno, presto o tardi, fare i conti con una nuova tecnologia che è destinata ad imporsi sul mercato. Ci vorrà del tempo, naturalmente, ma si tratterà inevitabilmente di un’innovazione che avrà il suo peso.

  4. Influencer e aziende: l’importanza degli influencers è sempre più netta e definita. Dall’avvento dei social in poi, le aziende si sono rese conto che una figura in grado di dare valore e amplificare la voce del brand è decisiva per incrementare la possibilità di conversione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *