Tutto quello che c’è da sapere sul découpage

decoupageIl découpage è una tecnica dalle origini francesi che consiste nel ritagliare a scopo artistico e creativo diversi fogli di carta colorata. La parola proviene proprio dal francese, découper, ossia ritagliare, perciò un elemento fondamentale di questa attività consiste proprio nell’avere una buona manualità con le forbici. Non esistono soltanto queste ultime, però: grazie alla tecnologia, il découpage ora è anche a disposizione di chi fatica a lavorare con le forbici.

 

Esattamente, perché è possibile utilizzare i plotter da taglio per iniziare a mettere in pratica questa sorta di arte: in questo modo i nostri tagli saranno più precisi e quindi i nostri risultati saranno migliori. Non solo: utilizzare i plotter significa aprire le porte di questo tipo di hobby a tutti, anche a coloro che, appunto, non hanno la manualità necessaria.

 

Il découpage è soprattutto all’insegna del riciclo: non è previsto l’acquisto apposito di vari prodotti, ma va bene ritagliare vecchie cartoline, carta regalo, ritagli di riviste e qualunque altra cosa colorata possa servire per decorare qualcosa (per i principianti viene consigliata la decorazione di un barattolo).

 

Non scegliamo materiali troppo spessi altrimenti non si incolleranno e sembrerà tutto in rilievo, magari paragonato ad altre carte meno spesse. Scegliamo di dare la forma che più ci aggrada, se ad esempio desideriamo fare un barattolo di soli cerchi va bene. Non c’è uno stile migliore o peggiore di altri, nel découpage esiste soltanto ciò che piace a noi o che piace alle persone alle quali desideriamo regalare le nostre opere.

 

A volte è preferibile preparare già (mentalmente o, se sappiamo disegnare, anche su un foglio di carta) a cosa desidereremmo arrivare una volta finito il lavoro. Anche questo è un suggerimento che potremo decidere se mettere o meno in pratica a seconda del nostro tipo di organizzazione. Se ci troviamo bene in un altro modo, facciamolo pure.

 

Attenzione ad utilizzare tipi di colla che si adattino sia al materiale su cui attaccheremo i ritagli, sia, appunto, ai ritagli. Con un apposito pennello, passiamo tutta l’area in cui desideriamo attaccare i ritagli; mi raccomando ad essere delicati e a non inondare tutta la zona di crema bianca, altrimenti poi il risultato sarà veramente sgradevole e la crema, seccandosi, si noterà.

 

Una volta applicati tutti i ritagli, attendiamo pazientemente che tutta la crema si sia seccata. Non tocchiamo niente, altrimenti le decorazioni potrebbero spostarsi, staccarsi o la crema andarsene parzialmente. E’ preferibile fissare tutti i nostri ritagli mediante l’utilizzo di lacca.

 

Fatto? Attendiamo che la crema si asciughi e poi il risultato sarà formidabile come lo desideriamo, soltanto grazie all’utilizzo dei plotter da taglio e di un po’ di carta riciclata. Insomma, è proprio vero che, riciclando e dal nulla, possono nascere risultati davvero sorprendenti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *