Dipingere le pareti esterne di una casa: come scegliere il colore più adatto

esterno-casaQuando si vede una bella casa di prestigio spesso non si considera che sono tutti gli elementi che la compongono a renderla tale, compresa la tinteggiatura delle pareti esterne. La scelta del colore con cui dipingere un’abitazione non è così semplice come sembra, anche perché l’illuminazione del sole, le ombre degli alberi e la luce ambientale in generale possono falsare in modo sgradevole l’aspetto generale dello stabile. Inoltre per scegliere il colore più adatto è bene informarsi anche sulle regole del comune in cui si trova la casa.

Il colore delle pareti

Sempre più spesso per dipingere le pareti esterne delle abitazioni si utilizzano impasti di intonaco e colore, che portano ad un effetto molto piacevole, con tinte intense e durature, che non si rovinano con il passare degli anni. Molte persone tendono a scegliere per il colore della loro casa una tinta che gradiscono, e che utilizzerebbero anche in altre situazioni, ad esempio all’interno della casa. In effetti questo metodo può essere valido, ma conviene in genere seguire anche i colori delle case della zona, o comunque armonizzare la struttura con l’ambiente circostante. Molto spesso conviene fare dei riquadri di colore sulle pareti esposte alla luce del sole, per poter meglio apprezzare l’effetto finale della tinta. Non sempre è facile immaginare l’effetto finale di una casa completamente dipinta di un certo colore, per questo conviene affidarsi all’esperienza di un bravo imbianchino, che sicuramente saprà consigliare al meglio sulla scelta dell’effetto e della tonalità che meglio risponde alle esigenze del cliente.

Il Piano Colore

Quando si decide di che colore dipingere un’abitazione, nuova o da ristrutturare, è bene informarsi sul Piano Colore del Comune in cui la struttura è ubicata. Sono tanti infatti i Comuni italiani che hanno adottato un chiaro regolamento che riguarda le tinte da utilizzare per la tinteggiatura delle abitazioni. In molti casi il Piano prevede numerosi colori, tra i più vari, in altri invece la natura dell’abitato porta a poter scegliere solo tra un esigua tavolozza, che magari porta solo le tinte delle terre, evitando i colori più accesi. Questo tipo di regolamento viene attuato per mantenere un certo effetto d’insieme delle abitazioni di un luogo, si pensi ad esempio ai piccoli paesini di alta montagna: è praticamente impossibile trovarci una casa di colore viola prugna o azzurro cielo. Per ulteriori informazioni approfondisci la tua conoscenza di questo argomento qui.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi