Sharm el Sheikh: la regina del turismo sul Mar Rosso

sharm el sheikhSharm el Sheikh è forse a località di punta del turismo sul Mar Rosso posta all’estrema punta meridionale della Penisola del Sinai è famosa per i colori cristallini del mare, la suggestione del deserto e le numerose attrazioni e strutture turistiche. Ma fino a pochi annni fa Sharm el Sheikh altro non era che un piccolo villaggio di pescatori che non superava 100 abitanti. La sua ascesa inizia a cavallo tra gli anni sessanta e settanta quando gli israeliani introducono le prime costruzioni turistiche, ma il processo viene ostacolato dai conflitti con Israele.

Alla fine degli anni 80, quando Sharm el Sheikh contava solo 5 alberghi, prende tuttavia il via il vero e proprio lancio di quella che diventerà una delle mete turistiche più famose di tutto il mondo.

E possiamo dire che a Sharm el Sheikh c’è anche un po’ di Italia in quanto tra i primi a credere nello sviluppo turistico di questa località sono proprio dei nostri connazionali, come Ernesto Praetoni (pioniere anche in Baltico con la società Pro Kapital di mercati immobiliari e mercati emergenti) che costruisce proprio qui iil suo Domina Coral Bay, il resort più grande di tutto il medio Oriente.

Le spiagge più famose di Sharm el Sheikh sono la Main Beach, la più grande spiaggia di Sharm che è suituata nel parco di Ras Mohammed e che è caratterizata da sabbia bianca e acque cristalline, la Shark’s Bay, spiaggia finissima con temperatura dell’acqua molto calda, Naama Bay, la spiaggia più conoscita e grande di Sharm su cui si affacciano numerosi negozietti, ristoranti, locali notturni ed hotel.

Di sera poi si può fare una passeggiata per la spiaggai di Naama Bay dove si trovano tantissimi caffé, negozi di souvenir, ristoranti di diverse cucine, casinò e discoteche. Mentre a Old Market, ovvero la vecchia Sharm el Sheikh, il quartiere vicino al porto, troverete una dimensione un po’ meno turistica con ristoranti tipici.

Da Sharm si possono fare poi diverse escursioni come quella all’Isola di Tiran i tra Sharm e l’Arabia Saudita, meta particolarmente indicata per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni, fare un’escursione nel deserto con passeggiata sul cammello o con cena beduina dormendo in tenda sotto le stelle, oppure ancora visitare il Gran Safari ed il Canyon Colorato.

Infine diverse città del medio oriente sono raggiungibili da Sharm come la Città di Petra raggiungibile in giornata con una barca oppure si può scegliere di fare un’escursione tra Gerusalemme, Betlemme Nazareth ed il Monte degli Ulivi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *