Crisi economica e nuovi lavori

telemarketingLa crisi economica sta spazzando via dalle nostre vite il benessere cui eravamo abituati: buon cibo, abiti firmati, viaggi, smartphone di ultima generazione, pizzeria , ristorante, ecc

E’ un dato di fatto come i consumi di noi italiani si stiano contraendo di anno in anno e come il nostro tenore di vita si stia velocemente abbassando: sempre di più sono i soggetti che stanno entrando nelle fasce descritte come dei nuovi poveri.

Persone che hanno perso il lavoro, altre che stanno per perderlo ed altre ancora che sono state costrette a chiudere le proprie aziende: veramente una situazione preoccupante e che sembra non aver ancora toccato il fondo.

Il lavoro tradizionale, quello di dipendente, sta scomparendo; molte aziende stanno spostando le loro sedi all’estero per andare ad assumere dipendenti al 1/5 dei costi e per avere regimi fiscali nettamente agevolati rispetto a quello italiano.

Dando un’occhiata in giro sembra che le uniche figure professionali ricercate siano gli addetti alla vendita, i cosiddetti agenti di commercio o procacciatori: questo perché in un periodo di forte contrazione dei consumi le aziende sentono la fortissima necessità di andare a cercare nuove quote di mercato, nuovi clienti.

Ovviamente quello dell’agente di commercio è un lavoro a provvigione, cioè non si ha uno stipendio fisso, ma al contrario si guadagna in percentuale al fatturato generato con le proprie vendite.

Altra figura telefonica ricercata è l’operatore di telemarketing, cioè addetti alla vendita che utilizzano il canale telefonico per acquisire nuovi clienti…. Insomma anche qua figure non addette alla produzione, ma al contrario alla vendita.

Anche l’operatore di telemarketing lavoro con compenso provvigionale: nessun fisso ma solo una percentuale sul fatturato generato.

Unico neo di questa ultima professione è dato dal fatto che ultimamente si stanno cercando operatori non più residenti in Italia, ma all’estero perché gli operatori di callcenter ad esempio dell’Europa dell’est costano circa un terzo rispetto a quelli del bel paese.

Quali possono essere dunque le soluzioni a queste problematiche di scarsa offerta di posti di lavoro? Sicuramente quella di lavorare su progetti propri, su opportunità che non dipendano da terzi.

Il web è sicuramente il luogo più adatto dove buttarsi a capofitto alla ricerca della propria opportunità indipendente. Migliaia sono le opportunità di lavoro da casa, ma attenzione perché moltissime sono anche le truffe. Per orientarsi al meglio è opportuno ricorrere ad approfondite indagini e la miglior cosa è quella di documentarsi su luoghi di condivisone (i forum ad esempio) dove sia possibile leggere le esperienze altrui oppure andare su siti specialistici dove sia possibile trovare recensioni ed idee. A questo proposito una buona lettura su questo argomento la potete trovare su http://www.sconfiggilacrisi.it/blog/

L’ultimo consiglio quindi per sconfiggere la Crisi è il seguente: metti in proprio, sfrutta le tue passioni, ma prima documentati approfonditamente presso altre persone che abbiano maturato esperienze in opportunità simili.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi