Vince Trump, crolla il dollaro

Come era intuibile, la vittoria elettorale di Donald Trump alle recenti Presidenziali USA ha generato una serie di shock finanziari difficilmente riassorbibili nel breve termine. Sul fronte del mercato dei cambi, il dollaro cede circa il 2,5 per cento sullo yen (area 103), con la valuta giapponese che sembra intercettare le paure degli operatori sul mercato, mentre il peso messicano tocca il minimo record sulla scia della vittoria del candidato repubblicano (ad oggi il Messico sembra il Paese maggiormente interessato dalle mire di politica estera di Trump, che in campagna elettorale è arrivato a promettere un muro separatore).

Il cambio euro/dollaro, salito fino in area 1,13 scende ora in area 1,1150 riducendo parte della volatilità accumulata nella notte elettorale.

Per quanto attiene le risorse di base, le materie prime risultano essere in condizioni piuttosto deboli nonostante i buoni dati in Cina sull’inflazione (+2,1 per cento anno su anno). In ottobre, in particolare, i prezzi alla produzione (PPI +1,2 per cento anno su anno) hanno registrato un rialzo superiore alle attese grazie ai prezzi di carbone e altre materie prime, al ritmo più rapido dal dicembre 2011. Sulla scia dell’esito delle elezioni USA, i prezzi petroliferi sono in calo di oltre l’1 per cento. Oro e argento sono in deciso rialzo (oltre il 3 per cento), la volatilità sui mercati e l’avversione al rischio sta premiando gli asset rifugio per eccellenza.

Quanto sta avvenendo non è pertanto nulla di particolarmente sorprendente. Considerata la nuova avversione al rischio post-elezioni, gli operatori si stanno riposizionando sui safe haven, come i metalli preziosi o, tra le valute, lo yen e il franco svizzero. Ma quanto durerà?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi