Come scegliere il miglior arredamento per ufficio

7 Agos-29-300x300Quando si arreda un ufficio è fondamentale considerare il fatto che più piacevole sarà l’ambiente, meglio ci lavorerà chi ci trascorre molte ore ogni giorno. Si tratta quindi di scegliere mobili per ufficio di qualità, gradevoli e con uno stile ben definito, che siano anche comodi, ergonomici, pratici da utilizzare quotidianamente. Questo è vero soprattutto per scrivanie, sedie da ufficio, scaffalature con contenitori, ma anche per l’arredo che sarà utilizzato per dare vita a sale d’aspetto e sale riunioni.

Il concetto di ergonomia

Un oggetto è ergonomico quando è stato progettato in modo da essere utilizzabile nel miglior modo possibile; questo sia dal punto di vista della risposta fornita alle esigenze di chi usa l’oggetto, sia per quanto riguarda le effettive funzionalità proposte. L’ arredamento per ufficio è ergonomico quando chi lo usa quotidianamente non mostra problematiche fisiche ad esso dovute; oltre a questo gli arredi ergonomici devono rispondere alle specifiche esigenze dell’utilizzatore. Per fare un esempio pratico, una sedia per ufficio ergonomica offre una seduta comoda, ha uno schienale che non causa una postura scorretta, offre poi anche varie opzioni di personalizzazione, oltre ad avere dei braccioli per il sostegno delle braccia. Sono disponibili oggi varie tipologie di mobili ergonomici, che consentono a chi li utilizza la migliore interazione possibile, sfruttando anche le nuove scoperte in ambito tecnologico.

Un mobilio pratico e gradevole

Questi sono due elementi essenziali da ricordare quando si sceglie l’arredamento per ufficio. Pratico, ossia comodo da utilizzare, considerando ovviamente l’attività quotidiana che si svolge all’interno di un ambiente. Gradevole, quindi piacevole da vedersi, per due motivi importanti: da un lato lavorare in un ambiente ben arredato e armonioso permette una maggiore concentrazione e porta a una migliore produttività; dall’altro lato un ufficio cui hanno accesso anche clienti e fornitori è, per certi versi, la carta d’identità dell’azienda, conviene quindi che abbia uno stile consono. È fondamentale poi che ogni singolo addetto che lavora in un ufficio abbia a disposizione spazi, strutture, scomparti e contenitori che gli saranno utili nel corso della singola giornata lavorativa. Quindi oltre alle classiche scrivanie con sedia ergonomica, sarà importante considerare anche armadi, scaffalature, cassetti, divisori, oltre ovviamente a qualche complemento d’arredo che consenta di rendere l’ambiente più piacevole e meno asettico.

Il noleggio operativo dell’arredamento per ufficio

Oggi un’azienda che necessita dell’arredamento per ufficio non deve necessariamente acquistare tutto ciò di cui ha bisogno. Ci sono infatti proposte che comprendono il cosiddetto noleggio operativo. Di fatto si ha la possibilità di scegliere gli arredi di cui si ha necessità, senza però doverne saldare istantaneamente il conto; attraverso un canone mensile si ha la possibilità di utilizzare i mobili scelti, dei quali si ha l’intero possesso. Non cambia però la proprietà dei mobili, che rimangono della realtà imprenditoriale che li ha proposti inizialmente. Un vantaggio innegabile sta nel fatto di non dover sborsare cifre ingenti per i mobili dell’ufficio; oltre a questo è importante considerare il fatto che il canone di noleggio è pienamente deducibile fiscalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi