Cosa è e quando occorre la certificazione acustica?

condominio palazzoLa certificazione acustica è un certificato redatto sulla base di una prova (termine tecnico ‘collaudo’) che deve essere svolta in tutte le stanze dell’edificio. Dalla media dei risultati ottenuti in ogni ambiente si ricava un indice di classificazione acustica in 4 classi dell’unità immobiliare, ciascuna per ogni tipologia di rumore. La certificazione acustica ha una validità limitata nel tempo.

La norma deve essere applicata a tutti i tipi di edifici, inclusi quelli ad uso artigianale, industriale ed agricolo. Per quanto riguarda invece le caratteristiche acustiche di istituti scolastici, ospedali, case di cura e cliniche, i parametri di valutazione vengono definiti da una particolare appendice.

I rumori presi in considerazione in fase di valutazione sono quelli prodotti dal passaggio degli aerei o determinati dal calpestio, e rumori da impianti a funzionamento continuo e discontinuo.

Le classi di efficienza acustica sono classificate dalla classe 1, il livello più alto e il più silenzioso, alla classe 4, la più bassa e la più rumorosa.

In base ad una norma UNI 11367 del 31 dicembre 2011, tutti gli edifici di nuova costruzione, oppure chi venderà o affitterà un’abitazione, sarà costretto a fornire una specifica certificazione acustica al proprio appartamento.

Per le abitazioni costruite prima del recepimento della norma, non vi è l’obbligo della certificazione acustica, fino a quando non si decide di vendere o affittare l’immobile.

E’ importante provvedere ad una ottimale gestione dell’inquinamento acustico, per garantire la salute e il benessere dei cittadini prevenendo problemi causati dall’esposizione all’inquinamento acustico. Un aspetto, quindi, sempre più considerato fra le priorità di chi deve allinearsi con le norme previste in materia di edilizia.

Se avete perplessità riguardo alla qualità dell’isolamento acustico del vostro appartamento, potete richiedere l’assistenza di professionisti del settore e aziende autorizzate a rilasciare idonea certificazione acustica, come ad esempio Quotalo, guida di servizi Quotalo.it vi illustra a dovere quali sono le condizioni necessarie all’isolamento acustico. Fra le richieste più gettonate nell’ambito dell’insonorizzazione di una stanza o della camera da letto quella dell’isolamento acustico del soffitto.

Il rumore che arriva dal piano di sopra o dal soffitto è infatti una delle cause più insidiose all’interno della convivenza in un condominio, e può essere causato da vicini molesti e rumorosi, oppure da realtà non opportunamente isolate e non adeguate alle normative vigenti. In tutti questi casi si può ricorrere proteggendosi dal rumore mediante un sistema di isolamento acustico del soffitto.

I materiali insonorizzanti utilizzati per ottenere risultati ottimali di isolamento acustico devono essere selezionati tra prodotti di alta qualità, come ad esempio sughero, Ecoten, Fibra di legno, lana di roccia.

Sono diverse le tipologie di rumore possibili e possono essere dovute al passaggio degli aerei, da urla, musica ad alto volume, schiamazzi, volume della televisione;

oppure possono essere dovuti a rumore da calpestio, spostamenti dei mobili, etc…quindi causati intenzionalmente ma senza necessariamente esserci dolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi