Foratura e macchinari impiegati

3 cfp-srl-centro-foratura-profonda-parco-macchine-7Il mondo della foratura è veramente vasto e sono tantissimi i settori che si affidano alle aziende che si occupano di queste lavorazioni per la realizzazione di macchinari, utensili, pezzi di ricambio e molto altro.

Soprattutto il settore aerodinamico e quello medicale sono notevolmente collegati a quello della foratura meccanica.

Quali sono i macchinari impiegati nella foratura?

Le macchine per forare sono tantissime e si differenziano tra di loro in base al tipo di lavorazione che devono portare a termine.

Esistono ad esempio macchinari per fare:

  • Forature, solitamente profonde, che si realizzano nel momento in cui la lunghezza del foro supera almeno 10 volte il diametro dell’utensile.
  • Torniture, simili ai noti procedimenti industriali, perfette per rimuovere trucioli e lavorare materiali di vario tipo, più o meno morbidi.
  • Barenature, ovvero operazioni che asportano vari materiali da fori già esistenti, per fare in modo che il diametro venga aumentato, aumentando la finitura e la rugosità.
  • Lappature, utili su metallo, ceramica o altro materiale vetroso, per diminuire la rugosità. Con le lappature è possibile portare le superfici a specchio.
  • Levigature o pomiciature, eseguite con una macchina che leviga la superficie da lavorare con una sorta di “raspa” ruvida oppure sfruttando il potere di polveri abrasive.

Foratrici – I macchinari più richiesti

Tra i macchinari più richiesti vi sono sicuramente le foratrici, capaci di realizzare più tipologie di forature.

Quelle più conosciute sono la:

  • Foratura profonda con punta a cannone, che perfora e lavora i vari materiali aiutandosi con un olio lubrificante. Questa punta è utilizzata spesso per lavorare pezzi di materiale truciolabile, i cui scarti vengono evacuati attraverso un’apposita scanalatura dell’utensile. Queste punte lavorano ad una velocità di circa 80/120 mm ogni minuto e possono essere affilate più volte, dimostrando una durata nel tempo veramente notevole.
  • Foratura con metodo BTA, che sfrutta un unico tubo (STS) lubrificato con olio, perfetto per lavorare truciolato e altri materiali simili. Questa foratura a differenza di quella con punta a cannone deve avvenire rigorosamente su un diametro sufficientemente grande.

Manufatti di qualità grazie a lappatrici e levigatrici

Anche le lappatrici e le levigatrici, come le macchine per la foratura, sono importanti, in quanto fanno acquisire maggior pregio ai materiali lavorati.

Lo scopo di queste macchine, infatti, è quello di rendere l’aspetto estetico degli oggetti levigati o lappati, molto più bello.

Chi è interessato a servizi di lappatura e levigatura è bene che si rivolga ad aziende esperte nel settore, in quanto non sempre chi effettua queste lavorazioni è dotato di macchinari di alto livello.

Il rischio è quello di incorrere in risultati esteticamente blandi e non di qualità.

Meglio prediligere quindi chi vanta macchinari consolidati nella produzione di lappatrici e levigatrici.

Ecco quindi che il mondo dei macchinari per forare è affiancato da tantissimi altri macchinari, risulta però fondamentale, come affermato in precedenza, affidarsi a del personale esperto, capace di guidare il cliente non solo in fase pre-acquisto, ma anche dopo, quando potrebbero sorgere problemi nel capire il funzionamento dei manufatti o in caso di manutenzione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi