Voglio visitare tutto il Salento quest’estate! Guida completa

holiday-2461726__340Salento meta di mare e cultura, Salento luogo baciato dal sole e reso unico dal suo ricco patrimonio artistico, Salento patria di artigiani ancora capaci di sorprendere e regione dalla cucina indimenticabile!

Pare che questo sia il tuo giorno fortunato: se, infatti, come mi è giunta voce, desideri visitare tutto il Salento, sei proprio capitato nella pagina giusta, quella che ti aiuterà a vivere una vacanza da sogno, la guida a portata di mouse per ogni viaggiatore.

Da Lecce a Otranto, da Santa Foca a Castro Marina, da S. Maria di Leuca a Gallipoli siamo pronti a supportarti nell’organizzazione del miglior tour che farà tappa nei più bei luoghi del Tavoliere salentino, una regione che ti farà innamorare grazie alla sua tavolozza di colori pastello e ai suoi magnifici paesaggi.

Prima tappa: Lecce

Quale sarà dunque il percorso migliore per il tuo viaggio in Salento? Il nostro consiglio è di iniziare il tuo itinerario visitando Lecce. Questa splendida città d’arte ti meraviglierà permettendoti di ammirare le sue architetture barocche, quelle che l’hanno resa famosa nel mondo grazie a uno stile particolarmente scenografico.

Scenografica, infatti, è la piazza Sant’Oronzo. Cuore pulsante del centro storico, questa piazza presenta opere di gran pregio artistico, tra cui le due chiese di S. Marco e S. Maria delle Grazie e un anfiteatro romano risalente al II sec. d. C.. Nella piazza è presente anche un noto locale storico, il famoso Bar Avio, dove è d’obbligo sorseggiare il migliore caffè della città!

Non solo Sant’Oronzo. Muovendoci dalla piazza, sono diverse le tappe da fare ad ogni costo. Tra queste:

  • Il Castello di Carlo V;
  • La Basilica di S. Croce;
  • La Chiesa di S. Nicolò dei Greci;
  • Il Palazzo dei Celestini;
  • La piazza

Il Castello di Carlo V, che sorge vicino alla piazza Sant’Oronzo, è di impianto medievale. Al piano terra, la struttura presenta una sala centrale di grande valore artistico cui si accede per il tramite di un portale cinquecentesco. Anche il piano superiore, dalle ampie vetrate e notevole per la delicatezza dei dettagli ornamentali, merita una visita attenta.

Muovendoti dal Castello alla vicina Basilica di S. Croce, avrai l’occasione di ammirare una delle più alte espressioni del Barocco leccese. Resterai stupito per i dettagli del bellissimo rosone e per quelli del soffitto cassettonato.

Non lontano da S. Croce c’è la Chiesa di S. Nicolò dei Greci. Quest’ultima, ottimo esempio di stile neoclassico, sorge sopra un precedente edificio religioso di impianto medievale e si trova in una piazzetta tipicamente salentina.

Il Palazzo dei Celestini, dalla facciata che incanta lo sguardo, si trova a pochi passi da questa piazzetta. Oggi l’edificio ospita gli uffici della Prefettura e quelli della Provincia ed è opera dell’ingegno architettonico di Cino e Zimbalo.

Insieme al Manieri, questi architetti locali sono le menti che hanno progettato anche la bellissima piazza Duomo, altra perla del Barocco leccese: aprendosi agli occhi del visitatore, gli dona una visione scenografica improvvisa. La piazza ospita la Cattedrale, il Vescovado e l’edificio del Seminario.

Da Lecce a Otranto tra paesaggio mozzafiato

Da Lecce a Otranto, passando per San Cataldo e proseguendo lungo la costa, la strada è un susseguirsi di paesaggi mozzafiato: si va da quelli in cui dominano gli olivi ai centri abitati da pescatori come Santa Foca, dotata di un porto turistico di grande importanza e luogo in cui val la pena sostare la mattina per un caffè o la sera per una passeggiata tra casette dalle tinte pastello.

Santa Foca, centro in cui il Salento si manifesta al visitatore con il suo carattere a tratti rude e a tratti dolce, è una località da tenere a mente. Dal suo porto, infatti, in estate partono diverse imbarcazioni che permettono ai turisti di arrivare fino alle bellissime grotte marine di Leuca, nel comune di Santa Maria di Leuca, altro gioiello salentino indiscusso.

I paesaggi marini fanno da padrone fino ad arrivare a Otranto, la località più a est della penisola italiana, centro che nel XV secolo fu a lungo conteso dai Turchi, località in cui il turismo culturale si sposa felicemente con quello balneare.

Una volta arrivati a Otranto, ti sarà, infatti, possibile andare al mare nelle piccole spiaggette presenti in città. In alternativa, potrai spostarti di pochi chilometri e godere di spiagge già note per la loro bellezza. Tra queste ci sono Baia dei Turchi e Porto Badisco.

Non solo mare. Otranto è, infatti, tutta da godere a piedi, soprattutto la sera, quando i locali si riempiono di persone in cerca di relax e le temperature permettono di passeggiare piacevolmente nei viottoli del centro storico. Tra le mete che meritano una visita, ne segnaliamo almeno due:

  • La Cattedrale;
  • Il Castello Aragonese.

La prima meta vanta un primato. La Cattedrale di Otranto, che risale alla fine dell’XI secolo, infatti, è l’edificio religioso più grande di tutta la Puglia. Le tracce dell’invasione dei Turchi sono vive all’interno di quest’architettura, poiché qui vengono conservate le ossa di circa un migliaio di martiri uccisi durante l’invasione turca.

Il Castello Aragonese, edificio dal grande fascino, ti permetterà di apprezzare i mutamenti intervenuti nel tempo, partendo dalla sua prima realizzazione, che risale al finire del XV secolo.

Da Otranto a Castro Marina

Da Otranto, il viaggio prosegue per Castro Marina, tra le più famose località marinare del Salento, ma anche luogo in cui ti sarà possibile visitare: una cattedrale del XII secolo con cripta bizantina, un castello cinquecentesco, un’interessantissima area archeologica e resti di mura risalenti al IV secolo a.C..

Una visita alla Grotta della Zinzulusa, abitata già dall’uomo di Neanderthal, completerà il tuo tour culturale. Un itinerario che si potrà coronare degnamente con un bagno nelle acque cristalline delle spiagge vicine.

Santa Maria di Leuca e Gallipoli

Non potrai andar via dal Salento senza aver visitato Santa Maria di Leuca, una delle meraviglie della Puglia, località dalla bellezza disarmante, ma anche luogo in cui il Mar Adriatico si incontra in un abbraccio amoroso con il Mar Ionio.

Le acque di quest’ultimo bagnano Gallipoli, centro tra i più quotati nelle guide sulle vacanze al mare in Salento. Nota ai Greci come la Città bella, Gallipoli rappresenta, come Otranto, il connubio perfetto di natura e cultura. Così, oltre alle bellissime spiagge qui è sempre possibile perdersi tra le vie della città vecchia e visitare la Cattedrale di S. Agata, in stile barocco, o il porto antico, nelle vicinanze della Fontana gre

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi