Come creare una mentalità positiva

2. PrezziCreare una mentalità positiva e cancellare le credenze limitanti può essere il primo passo verso l’acquisizione di un mindset vincente in ogni ambito della tua vita personale e professionale.

A volte anche il miglior piano fallirà perché non ci sentiamo capaci, degni, e ci diciamo che non possiamo farlo. Sotto tutto questo c’è spesso una credenza negativa che opera che ci trattiene. Di solito queste convinzioni negative sono state formate consciamente o inconsciamente in un periodo precedente della nostra vita per proteggerci da qualcosa o qualcuno. Nella maggior parte dei casi queste convinzioni non ci servono più ma sono ancora con noi. Queste vecchie credenze ci tengono al sicuro, ma limitano e inibiscono anche i nostri comportamenti, le nostre scelte e la nostra soddisfazione finale nella vita. A volte il solo tenere queste convinzioni nella nostra mente o pensare ad esse provoca grande stress.

Nel seguente esercizio avrai l’opportunità di identificare le convinzioni limitanti e crearne di nuove positive al loro posto!

Questo esercizio consiste in tre passi:

  1. Identificare le convinzioni limitanti
  2. Creare una dichiarazione positiva
  3. Praticare

Iniziamo dal primo punto, identificare le convinzioni limitanti. Alcuni esempi di convinzioni limitanti comuni includono affermazioni che facciamo a noi stessi come:

  • “Devo piacere a tutti”.
  • “Non ho abbastanza tempo”.
  • “Il mio lavoro deve essere sempre perfetto”.

Prenditi un momento ora per elencare due o tre convinzioni limitanti qui sotto. Se hai difficoltà a trovarne qualcuna, prenditi un paio di minuti per sederti in silenzio e notare quali pensieri, immagini o sentimenti ti vengono in mente. Un altro modo per identificare le convinzioni limitanti è quello di pensare a dove o quando nella tua vita stai sperimentando stress o forti sentimenti e chiederti quali convinzioni potrebbero esserci sotto.

Quindi, crea una dichiarazione positiva. Seleziona una convinzione limitante da quella sopra e ora crea una dichiarazione più positiva per essa. Qui sotto ci sono un paio di esempi. Se non riesci a trovare una frase positiva, considera la possibilità di chiedere a un amico fidato o a un membro della famiglia di fare un brainstorming di possibili frasi con te. Se per qualsiasi motivo non riesci a trovare una frase positiva, puoi sempre chiederti se la convinzione limitante è un pensiero utile o no. Ogni volta che ti trovi in una convinzione limitante chiedetevi semplicemente: “Questa è una convinzione utile?” e poi ripeti più volte la vostra affermazione positiva.

Esempi:

  • Credenza limitante: “Devo piacere a tutti”.
  • Dichiarazione positiva: “È impossibile accontentare tutti e farò il miglior lavoro possibile”.
  • Credenza limitante: “Non ho abbastanza tempo”.
  • Credenza positiva: “Ho tanto tempo quanto chiunque altro”.

Quindi, ora che hai identificato le credenze limitanti e creato nuove affermazioni positive, è importante praticarle in modo che questi pensieri diventino automatici. Come forse sai già, gli psicologi ci dicono che le nuove abitudini richiedono dai 30 ai 60 giorni per essere acquisite. Ti consigliamo di ripetere la tua affermazione positiva più volte durante la giornata. Prima di andare a dormire e al risveglio sono momenti particolarmente efficaci per farlo. È anche utile scrivere le tue convinzioni positive su dei foglietti adesivi e metterli in diversi posti dove li vedrai durante il giorno. Alcuni suggerimenti includono lo schermo del computer, lo specchio del bagno, il frigorifero, la porta d’ingresso, il telefono, la valigetta o la borsa, il cruscotto dell’auto, ecc.

Ti consigliamo altresì di rivedere regolarmente il tuo piano perché questo ti aiuterà a mantenere la rotta, ad apportare cambiamenti positivi nella tua vita e a sapere cosa sta funzionando e cosa no e a fare cambiamenti di conseguenza. Prendi ora il tuo calendario di pianificazione e programma una volta alla settimana per le prossime quattro settimane un momento per rivedere il tuo piano.

Se poi hai un amico con cui parlare di stress e del tuo piano di gestione dello stress, sei a cavallo. Questa abitudine ti aiuterà molto a rimanere in pista e ad avere successo nel realizzare i cambiamenti che desideri. Il ruolo del compagno di gestione dello stress è quello di mantenerti responsabile, concentrato e offrirti l’opportunità di trovare soluzioni alle situazioni difficili. Idealmente dovresti connetterti con questa persona regolarmente una volta alla settimana.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi