Come scegliere la tv: una breve guida!

room-2559790__340La scelta del proprio schermo preferito, tra le migliori tv a disposizione in commercio, è sempre piuttosto difficile. D’altronde, le alternative sono centinaia, e fare il punto in questo ventaglio potrebbe essere arduo. Proviamoci con semplicità!

Dimensioni

Il primo elemento che vi consigliamo di valutare è legato alle dimensioni. Intuibilmente, maggiori sono i pollici, e più ampio sarà lo schermo. Considerato che oggi il prezzo per qualche pollice in più è piuttosto contenuto, consigliamo di puntare almeno a un 28-32” per la camera da letto, e a un 50-65” per il salotto. Naturalmente, dipende dalla dimensione delle stanze e dalla distanza tra dove sarà posizionata la tv, e il luogo in cui la si guarderà (tavolo, letto, divano, ecc.).

Definizione

Altro elemento fondamentale è rappresentato dalla definizione. Oggi giorno i TV Ultra HD 4K hanno una risoluzione 4 volte superiore a quella di un TV Full GD. In linea generale, per evitare confusioni è bene puntare alla risoluzione: maggiore è, e migliore è la definizione e il dettaglio immagine. Evidentemente, sarà tuttavia inutile puntare su una maxi risoluzione in una tv con uno schermo molto contenuto: i vantaggi dell’alta definizione possono essere fruiti soprattutto sui grandi formati, quelli superiori a 50”.

Tecnologia 3D

La tecnologia 3D è ancora valida? Per alcuni no, per alcuni è imperdibile. Pertanto, non possiamo dire che un TV 3D sia necessariamente migliore degli altri. Se però vi orientate nelle tre dimensioni, allora valutate se convenga un 3D attivo (si possono usare solamente gli occhialini che vengono forniti dalla casa produttrice della TV) o un 3D passivo (si possono usare anche occhialini universali). Generalmente la qualità di visione nel 3D attivo è maggiore.

Le tre regole di cui sopra dovrebbero permettervi di scremare in un numero più ridotto, il vastissimo elenco di alternative acquistabili sul mercato. È tuttavia possibile che, al termine di questi filtri, possiate essere in possesso di un numero di scelte ancora piuttosto cospicuo, tra le quali orientarvi.

Vi consigliamo allora di puntare anche sull’approfondimento della tecnologia. La tecnologia base delle TV di recente generazione è quella LCD, che ha sostituito il tubo catodico, e che poi si sono gradualmente evoluti nei TV LED, ovvero una particolare tipologia di LCD con i led che illuminano il display, garantendo così dei contrasti più elevati e una qualità di colori più ampia e soddisfacente.

Tra le varie sigle troviamo poi i LED Edge e i LED Direct, che si differenziano per la distribuzione dei ld sulla retroilluminazione. I TV top di gamma sono tuttavia quelli OLED e Quantum Dots. I primi utilizzano un diodo organico a emissione di luce, con la capacità per ogni led di trasmettere luce in maniera autonoma, con ridotti consumi e neri più profondi. I secondi sono invece una variante dei TV LED, con una tecnologia che espande la gamma di colori che possono essere riprodotti e migliorando quindi la qualità dell’immagine.

Speriamo che questi suggerimenti siano sufficienti per una scelta più consapevole: buon acquisto!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi